Logo pinning On Line
• SPINNING ON LINE - Magazine per appassionati di pesca con esche artificiali

NEWS - dall'11 luglio 2015 nuova normativa di rilascio delle licenze di pesca

Di Redazione (del 17/07/2015 @ 13:43:40, in News, letto 7625 volte)

Dall'11 luglio 2015 cambia la normativa sul rilascio delle licenze di pesca. Niente più libretto di pesca che non verrà più rilasciato. Quelli attuali, in corso di validità, rimarranno tali sino alla loro scadenza.
Per le nuove licenze basterà effettuare un pagamento tramite bollettino postale con importo , intestazioni e causali stabiliti dalla propria regione di residenza. Tali informazioni si ricavano o dai siti delle regioni o delle provincie a cui si rimanda. A questo link trovate l'elenco delle varie sezioni delle provincie.
Come l'attuale libretto, varrà su tutto il territorio nazionale e la quota si intende annuale e ovviamente va rinnovata ogni anno.
Stop quindi a bolli, foto ed altre "menate burocratiche" oltre ad un risparmio monetario. Rimangono invariati altri balzelli dovuti ad associazioni quali FIPSAS ed altre.
In caso di controllo , oltre al bollettino va esibito il proprio documento di identità.
Variano anche le esenzioni con differenze però tra le provincie/regioni.
Riportiamo per maggior chiarimento a proposito, quanto definito dalla provincia di Milano e di Piacenza :

  • MILANO - 6. Sono esonerati dal possesso della licenza di pesca di tipo B i residenti nel territorio italiano di età inferiore a diciotto anni o superiore a sessantacinque e i soggetti di cui all’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate) che esercitino la pesca con l’uso della sola canna, con o senza mulinello, armata con uno o più ami

  • PIACENZA - Per quanto riguarda le esenzioni, potranno pescare senza licenza i minori di 12 anni se accompagnati da un maggiorenne munito di licenza o esentato ai sensi di legge; i minori di 18 anni se in possesso di un attestato di frequenza a un corso sulla tutela della fauna ittica e, infine, coloro che hanno superato il sessantacinquesimo anno di età.

Come si può notare da quanto riportato , le differenze riguardano principalmente i minori.
Tale normativa , proposta da parecchi anni, è già in vigore in alcune regioni (esempio Toscana, Veneto) mentre altre si stanno adeguando (esempio Lombardia) questo perchè ogni regione deve approvare, coi propri tempi burocratici,  la propria legge regionale in merito.

E' stato esteso anche il periodo di validità del permesso gratuito per la pesca in mare rilasciato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Tale permesso inizialmente aveva scadenza il 22 dicembre 2014 ed è stato proprogato sino al 31 dicembre 2015. Chi non ne fosse in possesso lo può richiedere tramite il link al Ministero. Si fa tutto on line in 5 minuti.

© Alieutica testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Rimini n. 3/2005 - SPINNING ON LINE
© Copyright 2003 - 2017  Tutti i diritti riservati.