Logo pinning On Line
• SPINNING ON LINE - Magazine per appassionati di pesca con esche artificiali

ESCHE - Le palette dei cucchiaini rotanti

Di Gianantonio Conzadori (del 20/03/2012 @ 16:55:44, in Esche, letto 32826 volte)

Il cucchiaino è sicuramente il primo artificiale che viene acquistato da chi vuole iniziare a pescare a spinning. Davanti a varie forme e colorazioni il neofita finisce spesso, se non consigliato dal negoziante, per acquistare il classico "meps" con paletta a goccia color argento e decorato con pallini rossi o neri. Magari gli serviva un'altro modello più adatto alle acque in cui desiderava lanciarlo.
Esistono varie forme di paletta nel cucchiaino rotante che si sono evolute nel tempo insieme all'artificiale , vediamo perciò insieme quali sono quelle principali e maggiormente impiegate dalle case costruttrici in modo da chiarire le idee ai principianti.palette dei rotanti

Ovale tipo "martin" : ha una forma concava nella parte superiore dove troviamo il foro in cui passa il filo d'acciaio che evita l'utilizzo del cavalierino classico. Con questa paletta la rotazione avviene a 40° , producendo una vibrazione molto marcata . Ha un'ottima tenuta sulla corrente e mantiene la sua azione molto attiva , sebbene necessiti di una velocità di recupero superiore rispetto alle altre forme che andremo ad analizzare più avanti. E' una forma di paletta "jolly" che permette a questi cucchiaini che hanno fatto la storia dello spinning nel mondo , di essere utilizzati in vari ambienti di pesca , sia in corrente dove danno il loro meglio , sia in acque poco mosse. Hanno il pregio che la rotazione avviene anche in caduta. Il nome deriva dalla ditta che per prima ha usato il sistema privo di cavallerino per costruire i cucchiaini, la italiana Martin (Panther Martin).

Tondeggiante a goccia tipo "aglia" : è quella più conosciuta. La sua forma ampia oppone molta resistenza all'acqua perchè la sua rotazione rimane distante dall'asse del filo d'acciaio , assumendo una angolazione di 60°. Emette delle vibrazioni particolarmente percepibili con la punta della canna . Molto adatta per recuperi lenti in superficie in acque con correnti poco veloci o ferme. E' conosciuta anche col nome "french" per il solo fatto da essere stata ampiamente utilizzata dalla ditta francese Meps. Negli USA viene spesso usata una variante più "ovale" denominata "Colorado". Da noi più che sui rotanti è utilizzata negli spinnerbait. E' un classico, quella che tutti acquistano soprattutto agli inizi..

A goccia allungata tipo "comet" : classica paletta europea (Indiana per gli americani) ha forma più allungata rispetto al tipo precedente e produce una rotazione più stretta ( 45°) , quindi minore resistenza all'acqua durante il recupero e perciò indicata nelle acque con correnti medio veloci , condizione ideale per il suo utilizzo. Può essere usata con efficacia anche in acque stagnanti o lente se recuperata con scatti e rallentamenti.

Allungata tipo "foglia di salice" o aglia-long o semplicemente long : ha una rotazione molto stretta e regolare attorno all'asse con un angolo di 30° , oppone pochissima resistenza all'acqua è ideale quando si lancia in acque con corrente forte , lasciando affondare il rotante verso il fondo per poi cominciare il recupero . E' possibile naturalmente usarla in acque più lente a patto però di recuperare l'artificiale con una velocità maggiore. Era tra le forme preferite degli appassionati di trota marmorata sui grandi fiumi . Ha subito un leggero declino negli ultimi anni.

Le prestazioni delle palette in acqua sono comunque in relazione al peso e alla grandezza del corpo centrale del cucchiaino , infatti anche una paletta adatta alle correnti medio-lente , se abbinata a un corpo di grandi dimensioni o pesante , si può usare bene nella corrente veloce e in profondità sebbene possa perdere un po' di rotazione. D'altro canto , cucchiaini con paletta allungata tipo "salice" , quindi nata per sondare profondità e correnti veloci , se abbinate a corpi leggeri possono essere recuperati a galla o in acque basse senza nessun problema.

Come consiglio finale, al momento dell'acquisto focalizzate la vostra attenzione sulle proporzioni "dimensioni-forma paletta , corpo, peso complessivo" in funzione degli ambienti di pesca che andrete a frequentare.

© Alieutica testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Rimini n. 3/2005 - SPINNING ON LINE
© Copyright 2003 - 2017  Tutti i diritti riservati.