Logo pinning On Line
• SPINNING ON LINE - Magazine per appassionati di pesca con esche artificiali

TECNICA - IL LANCIO SUPERIORE

Di Giuseppe Boschetti (del 12/03/2006 @ 10:50:02, in Tecnica, letto 31729 volte)
L'importanza di un corretto lancio non risiede nel perfetto stile bensi' nella precisione con cui si raggiunge il punto in cui abbiamo deciso di lanciare la nostra esca. Possiamo dividere la modalita' di esecuzione del lancio superiore in quattro fasi come da figura.

Il lancio superioreAVVERTENZA: per chi e' mancino adeguare di conseguenza la procedura.

Fase 1 : fronteggiare l'obiettivo (il punto in cui far cadere l'esca in acqua ), poi girarsi ( circa un quarto di giro ) verso sinistra, così che la spalla destra risulti indirizzata verso l'obiettivo, arretrare il piede sinistro leggermente dietro il piede destro. Lanciando, il peso del corpo dovrebbe ricadere sul piede destro. Puntare la canna sull'obiettivo e portare la punta della stessa al livello degli occhi. L'avambraccio dovrebbe essere il prolungamento della canna, gomito e braccio dovrebbero essere vicino al corpo senza pigiarsi contro.

Fase 2-3 : Iniziare il lancio portando la mano che impugna la canna all'altezza degli occhi, cercando di muovere solamente l'avambraccio facendolo ruotare sul gomito. Il movimento dovrebbe essere deciso e costante diretto verso l'alto. Oltrepassata leggermente la verticale, senza fare pause, invertire il movimento in modo di riportarsi alla posizione iniziale.

Fase 4 : rilasciare il filo quando la canna è circa ad ore 2 ( posizione dell'orologio ). Mettere il dito indice sulla bobina del mulinello nel caso debba essere rallentato il lancio.
© Alieutica testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Rimini n. 3/2005 - SPINNING ON LINE
© Copyright 2003 - 2017  Tutti i diritti riservati.