Logo pinning On Line
• SPINNING ON LINE - Magazine per appassionati di pesca con esche artificiali

NEWS - I diavoli neri

Di Silvio Fattori (del 01/03/2006 @ 23:32:05, in News, letto 28694 volte)
Nella stagione passata sono stato nel Piave e precisamente nel bacino n° 4, ho anche redatto un articolo su Pesca In, descrivendo sia le bellezze del Fiume alpino, sia l'enorme quantità di temoli e trote che si riuscivano a catturare, devo dire, anche con estrema facilità. PIAVEIo del Piave ne sono innamorato, anche perché è lì che ho imparato a pescare a rodolon, anche grazie alla conoscenza di Marino Poloniato, un nome importante nel mondo della pesca. Anche se amo di più il corso di fondovalle del Piave, sicuramente più difficile da affrontare, ma anche più ricco di belle trote, fario e mormorate, ho apprezzato molto il lavoro che sono riusciti a fare coloro che gestiscono la pesca nel bacini n° 4, tant'è che quest'anno mi era balenata l'idea di ritornare in questo bel posto. Purtroppo, quello che segue non aiuterà certo gli amici del bacino n°4:
"Buonasera Signor Silvio, sono Giuseppe Giacobbi il Presidente del bacino di pesca n° 4 Centro Cadore.
Le scrivo questa e-mail per chiedere il suo aiuto per un grosso problema che abbiamo sul Piave a Perarolo da lei visitato questa estate. Dai primi giorni di gennaio sono arrivati diversi stormi di cormorani da 30 a 70 individui per stormo che stanno letteralmente mangiando tutte le trote e i temoli del Piave da noi gestito. Siamo riusciti a salvare circa un km di fiume stendendo dei fili dissuasori, ma nel resto del Piave ormai è rimasto poco pesce. Purtroppo, sia la Provincia di Belluno, che la Regione Veneto, da noi contattate e sollecitate, stentano a prendere decisioni definitive su come fermarli e ogni giorno che passa i cormorani stanno distruggendo il lavoro di vent'anni di gestione da parte di questa associazione.
L'aiuto che le chiedo é di sensibilizzare più pescatori possibili a sollecitare sia la Regione Veneto che la Provincia di Belluno ad intervenire al più presto onde evitare l'ulteriore aggravamento della situazione già molto critica ed allarmante. I pescatori a mosca hanno già lanciato una campagna sul sito www.pipam.com per un sollecito intervento definitivo sui cormorani mandando delle e-mail sia alla Provincia di Belluno che alla Regione Veneto. Per aderire è sufficiente entrare sul sito di pipam e scegliere il link campagne e aderire alla campagna sul Piave oppure inviare e far inviare delle e-mail alla Provincia di Belluno (pesca@provincia.belluno.it) oppure alla Regione Veneto (cacciapesca@regione.veneto.it )."

© Alieutica testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Rimini n. 3/2005 - SPINNING ON LINE
© Copyright 2003 - 2017  Tutti i diritti riservati.