Logo pinning On Line
• SPINNING ON LINE - Magazine per appassionati di pesca con esche artificiali

ITINERARIO PIEMONTE - Riserva Garessio ( CN )

Di Redazione (del 30/03/2006 @ 10:52:19, in Piemonte, letto 33085 volte)
Come arrivarci : Il riferimento logistico principale e l'autostrada che collega Torino a Savona: si esce al casello di Ceva e si risale l'alta valle Tanaro in direzione di Garessio. Per chi arriva dall'Italia centrale un percorso alternativo, leggermente più lungo, ma assai più suggestivo, è rappresentato dalla strada statale uno, Aurelia, Riserva gareaaioche costeggia la riviera ligure di ponente.Giunti ad Albenga, si abbandona l'Aurelia e si imbocca la tortuosa ma panoramica strada che porta al Colle di Nava. Superato il colle, si prosegue per una quindicina di chilometri fino ad arrivare a Garessio.
Appena entrati in Garessio si prosegue fino a trovare un crocevia si svolta in mezzo al centro abitato fino a quando non si incontra una rotonda da qui si gira a destra e dopo 50 m. a sinistra (prima della caserma dei carabinieri) si prosegue
superando lo stabilimento Fonti S. Bernardo.Si continua sulla strada principale fino a che non si incontra una strada sterrata da qui si continua per circa 1Km. cosi si arriverà alla zona di pesca .

Descrizione del luogo : Dal punto di vista di un pescatore il Tanaro è uno dei fiumi più interessanti di tutta l'Italia settentrionale. Le sue acque sono infatti popolate da numerose specie ittiche e in questo fiume è possibile praticare varie tecniche di pesca.il Tanaro non è alimentato da ghiacciai o nevi perenni e questo consente un eccezionale sviluppo di tutta la fauna acquatica,reso possibile dall'assenza anche di inverno di temperature troppo rigide. La fauna ittica,inoltre, ha resistito alle tremende alluvioni del novembre 1994 e dell'ottobre 2000, non interrompendo la tradizione di ottima pescosità che il Tanaro ha da tempo immemore.Tanaro

Consigli : Il pescatore che affronta questo tratto di fiume deve oggi adattarsi alle sue modificate condizioni orografiche. Ciò significa che alcune tecniche sono preferite ad altre dove l'acqua corre via più veloce di un tempo: la pesca al tocco, per esempio, rende davvero bene. Gli appassionati di questo sistema sostengono che è l'unico in grado di catturare grandi fario autoctone. All'interno delle buche profonde invece, è meglio usare una piombatura più distribuita, ma anche in questi casi è utile disporre di una canna telescopica lunga fino a 7-8 metri. Ottime possibilità di cattura sono riservate anche allo spinning, specialmente se praticato adottando un adattamento alle varie zone del fiume. Le piane sanno dimostrarsi sempre generose di trote, in particolar modo pescando a risalire ed effettuando lanci obliqui verso monte; l'artificiale migliore per questa strategia è il classicissimo rotante da 3 o 5 grammi. Nelle buche, invece, il minnow rende sicuramente di più, e deve essere fatto passare a raso dei grandi massi emergenti, quelli sotto i quali si trovano le tane delle grandi trote fario; anche in questo caso la strategia migliore è quella di affrontare le buche da valle verso monte. La pesca a scendere, infine, è da praticare specialmente quando si cerchino le trote di fresca immissione, che stanno ancora in corrente e sono attratte da una pesca che risale nel senso opposto. FiumePerciò che concerne le esche, le mosche ideali per catturare fario presenti in queste acque sono le piccole ninfe con testina dorata e, nelle sere d'estate, le sedge con corpo grigio

Pesci presenti : Trote fario e iridee.

Permessi : Riserva privata.

Regolamento:
1. Nessun pescatore può accedere alla zona turistica se non in possesso del relativo buono che deve essere consegnato al gestore.
2. Deve possedere la licenza di pesca governativa e F.I.P.S.A.S.
3. Appartenere alla Società Pescasportiva "ALTO TANARO" Garessio.La tessera verrà rilasciata con l'utilizzo del primo buono.
4. Il costo del singolo buono è di € 20e consente la cattura si N°5 CAPI,esauribile in giornata.
5. Il costo del libretto è di € 195 e consente 50 CATTURE e ogni singolo buono è esauribile in giornata.
6. I BUONI HANNO VALIDITA PER L'ANNUALE STAGIONE DI PESCA
7. La pesca è consentita con una sola canna e un solo amo terminale, è VIETATA la pesca a STRAPPO, usare larve della mosca carnaria, PESCIOLINO VIVO O MORTO e RILASCIARE LE TROTE DI MISURA CATTURATE.
8. I sigg. Pescatori potranno essere soggetti a controlli del GESTORE, GUARDIE PESCA o da personale autorizzato dal Presidente della Società Pescasportiva sia durante che a fine pesca.
9. Durante la chiusura dalle 12 alle 14 non si potrà sostare con attrezzi da pesca lungo il fiume adibito a pesca turistica salvo autorizzazione del gestore.
10. Si potrà utilizzare l'area, i servizi, i locali della pesca turistica come da regolamento esposto presso la casetta del gestore.
11. Nella riserva sono immesse trota fario e salmonate nella misura del:
80% taglia 350/400gr.
20% taglia 600/1000gr.

APERTO TUTTI I GIORNI - DALLE 7.00 ALLE 12.00 - DALLE 14.00 ALLE 19.00
GIORNO DI RIPOSO: MARTEDI


L'itinerario è stato suggerito da: S.P.S. DILETTANTISTICA ALTO TANARO. Rivolgersi direttamente all'autore per qualsiasi delucidazione. Sito WEB per info turistiche www.garessio.net

Previsioni meteo della zona Mappa aerea Itinerario
© Alieutica testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Rimini n. 3/2005 - SPINNING ON LINE
© Copyright 2003 - 2017  Tutti i diritti riservati.