Logo pinning On Line
• SPINNING ON LINE - Magazine per appassionati di pesca con esche artificiali

ITINERARIO CAMPANIA - Il Volturno tra Castel Campagnano e Puglianello (BN-CE)

Di Redazione (del 22/03/2006 @ 11:25:24, in Campania, letto 34505 volte)
Come arrivarci : Autostrada Milano - Napoli uscita Capua, proseguire verso sud in direzione dell'abitato e ed imboccare la SS del basso Volturno in direzione Caiazzo, poi per Alvignanello, qui potere scegliere se pescare ad Amorosi, Alvignalello, Puglianello o Castel Campagnano. MAPPA
Autostrada Napoli - Bari, uscita Benevento, proseguire per Telese e poi per Amorosi.

Descrizione del luogo :E' veramente difficile pensare che in una vallata al confine tra le province di Benevento e Caserta, il Volturno possa rivestire tutte le caratteristiche del torrente di montagna. Eppure è cosi, il tratto di fiume che va da Castel Campagnano e Puglianello scorre tra rivoli, correntine e cacatelle. Questo tratto si trova proprio nel cuore della terra Casertana, prima dell'incrocio con il Fiume Calore, in una zona prettamente a vocazione agricola ed ancora incontaminata. Qui si incontrano carretti trainati dai cavalli con i loro carichi che sono il frutto di una fertilissima campagna.
La bellezza di questo tratto di fiume è in parte dovuta anche all'opera dell'uomo. Infatti anni orsono fu effettuata un'opera di bonifica per evitare che durante le piene l'acqua inondasse il seminato circostante - sulla sponda sinistra furono poste delle massicciate che non hanno minimamente interferito sull'ambiente e in alcuni tratti il fondo del fiume fu letteralmente pavimentato con pietre rotondegianti.
E' bene precisare che questo tratto del Volturno (eccezion fatta per la piu' nota parte molisana) è l'unico che permette di scendere con le gambe in acqua avendo il fondo decrescente da sinistra verso destra.
In questo tratto si pratica uno spinning leggero con martin di 2 3 grammi.
E' un po di tempo che qualcuno sta pensando di realizzare in questo tratto una zona "pronta pesca" in gestione a privati - è proprio quel "gestione ai privati" che non ci convince - che tipo di privati?; in effetti non vorremmo che questo piccolo paradiso diventasse un'altra riserva turistica con tanto di pedaggio come si è verificato già in altre zone del Volturno. La cosa migliore sarebbe sicuramente quella di permettere sempre la libera pesca, magari regolamentando il numero delle catture, facendo immissioni periodiche e combattendo incisivamente il bracconaggio. Dunque la gestione invece che a non meglio precisati privati potrebbe essere affidata a una associazione no-profit la quale usi i contributi dei pescatori esclusivamente per ripopolare e tenere integro il fiume.
Alle sponde si giunge da Amorosi, si scende sotto al ponte e si può scegliere di girare a destra o a sinistra. A sinistra vi si trovano tratti che sembrano fatti proprio per la pesca a mosca con i cavedani che stazionano vicino ai massi o sotto gli alberi in pochi centimetri d'acqua. Girando a sinistra si trova una situazione più adatta allo spinning e probabilmente con un panorama ancora più naturalistico, fatto di cascatelle, correntine e profonde buche.
Data la limpidezza dell'acqua i pesci sono molto diffidenti e bisogna avvicinarsi alla sponda con circospezione.
I locali praticano altresì la pesca dell'anguilla al tramonto, si pesca a fondo innescando un'alborella morta.

Pesci presenti : si pescano fario selvatiche, ve ne sono alcune di oltre il chilo di peso ma sono più rare. Le iridee (di circa 300 g) si pescano nei periodi in cui vengono immesse per eventuali gare. A spinning si pescano tantissimi cavedani di tutte le misure.

Permessi : Licenza di pesca

L'itinerario è stato suggerito da: Stefano Montone. Rivolgersi direttamente all'autore per qualsiasi delucidazione.

Previsioni meteo della zona Mappa aerea Itinerario
© Alieutica testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Rimini n. 3/2005 - SPINNING ON LINE
© Copyright 2003 - 2017  Tutti i diritti riservati.