• SPINNING ON LINE - Magazine per appassionati di pesca con artificiali
\\ Home Page : Articolo

NEWS - Manifestazione "Viviamo il lago Nicoletti " 4° edizione 15 giugno 2008

Di Redazione (del 19/05/2008 @ 09:20:11, in News, letto 23705 volte)

4° Manifestazione di tutela ambientale, pulizia del lago, degustazione di prodotti tipici e pesca sportiva a spinning da riva e da natante. La Manifestazione è intitolata " Viviamo il lago Nicoletti " e si svolgerà il 15 Giugno 2008.

sponsor

PROGRAMMA

  • Il raduno avverrà alle ore 07: 00 di Domenica 15 Giugno 2008 al lago Nicoletti, alla terza entrata della contrada Erbavusa, dopo il ponte svoltare a destra venendo da Enna o dalla stazione di Pirato; arrivati al lago si provvederà all'iscrizione dei partecipanti.
  • La gara avrà una durata complessiva di 3 ore di pesca, dalle ore 09:00 alle ore 12:00, con ritrovo presso il lago alle ore 07:00 per le fasi preliminari di carattere burocratico - organizzative, relative alla tessera associativa Enalpesca che funge da polizza assicurativa e all'iscrizione dei partecipanti; nel tempo che intercorre dall'iscrizione all'inizio della gara non è possibile lanciare le canne, ma solo effettuare la sistemazione dell'attrezzatura.
  • La manifestazione avrà termine alle ore 12:00 e subito dopo avrà luogo l'operazione di pesatura del settore natante, gli organizzatori peseranno il pescato con bilancia in loro dotazione e un apposito cesto o sacco in rete, nonché a registrare il peso, agli occhi di tutti i partecipanti.
  • Alle ore 13:00 avrà inizio la cerimonia di Premiazione sempre all'interno dell'invaso.
  • A fine premiazione ci sarà la degustazione di prodotti tipici locali offerti dai vari sponsor.

La gara sarà svolta sia da terra che da natante.

Regolamento gara pesca da natante:

1) Il peso del pescato viene espresso in Grammi.
2) La classifica viene basata esclusivamente sul peso del pescato. Per tanto vince la gara il partecipante che all'atto della pesatura risulta avere il peso maggiore.
3) In caso di parità tra concorrenti all'atto della pesatura sarà privilegiato il partecipante che ha più catture e in caso d'altra parità sarà considerata la preda di maggior peso.
4) L'azione di pesca dovrà essere esclusivamente dalla barca.
5) Ai fini della classifica saranno convalidati tutti i pesci Predatori allamati per l'apparato boccale, presenti nel lago.
6) La misura minima per considerare valido il pescato ai fini dell'atto della pesatura è fissata in 20cm. La misura viene effettuata adagiando il pesce orizzontalmente su un'apposita stecca il pesce deve avere la bocca chiusa e la coda aperta stesa in modo naturale.
I partecipanti a fine gara non potranno pesare un numero superiore di 5 pesci, pertanto sul natante non si possono tenere più di 5 pesci a testa.
7) Le catture presentate morte al momento della pesatura ossia che non muovono le branchie, non saranno pesate ed il concorrente ha l'obbligo di trattenerle. Questo, al fine di non lasciare pesci morti o rifiuti di alcun genere lungo il lago.
8) Per ogni pesce sottomisura presentato alla pesatura viene inflitto al concorrente una penalità di 500 grammi sul peso complessivo del pescato giornaliero, fermo restando, che il pesce in oggetto non sarà pesato. (Ogni partecipante ha l'obbligo di misurare i pesci che trattiene ).
9) Il concorrente che giungerà sul posto di pesatura con la metà del pescato morto, vale a dire 3 pesci morti su 5, sarà immediatamente retrocesso all'ultimo posto.
10) La manifestazione è all'insegna del Catch and Release o No-Kill pertanto il pescato dovrà essere mantenuto in vita sino alla pesatura e rilasciato nelle migliori condizioni possibili. A tale scopo viene consigliato l'uso di vasche termiche con ossigenatore a ricircolo dette Livewell o eventualmente di catene con moschettone "stringers" o nasse purche' adeguatamente spaziose.
11) E' consentito l'uso del guadino solo per salpare il pesce.
12) E' consentito l'uso di ESCHE ARTIFICIALI e NATURALI.
13) E' vietata la pesca a strappo, a mosca e la pesca con coda di topo.
14) Non vi è limite alcuno al numero di canne che potranno essere mantenute aperte e pronte all'uso all'interno del natante. Resta inteso che l'artificiale innescato su queste canne non deve in alcun caso pendere fuori dalla barca a toccare l'acqua. L'unica lenza a contatto con l'acqua deve essere quella della canna che si sta utilizzando.
15) E' vietato pescare trainando l'esca con la barca in movimento, è invece consentita l'azione di pesca con la barca in movimento.
16) E' vietata qualsiasi forma di pasturazione, è invece consentito l'uso di sostanze oleose e aromatiche "SCENT" applicate direttamente sull'esca.
17) E' vietato invadere lo specchio di pesca lanciando le proprie esche a all'interno delle zone di pesca altrui.
18) Le imbarcazioni potranno essere dotate di motore elettrico o a scoppio. E' possibile altresì adoperare natanti mossi da remi o pertiche.
19) E' consentito agli equipaggi di navigare, frequentare e pescare nel campo gara nei 7 giorni precedenti la competizione.
20) E' vietata la cessione del pescato; è altresì vietato detenere pesci in vita prima della gara pena la squalifica dalla manifestazione seduta stante.
21) E' obbligo di ogni equipaggio prestare soccorso in caso di difficoltà o pericolo alla imbarcazione vicina.
22) E' obbligatorio procedere con prudenza in prossimità di altre imbarcazioni rispettando anche postazioni e pescatori presenti sulle sponde del campo gara.
23) Il rientro degli equipaggi deve avvenire entro cinque minuti sull'orario stabilito, il ritardo sarà giustificato solo in caso di soccorso a persone o a mezzi e va comunicato agli organizzatori tramite chiamata telefonica. Dopo dieci minuti di ritardo l'equipaggio viene retrocesso all'ultimo posto.
24) I partecipanti non portano pesce per la pesatura si classificano tutti a pari merito nella posizione subito dietro all'ultimo concorrente che ha espletato l'atto della pesatura.
25) Il concorrente che nota irregolarità da parte di altri concorrenti ha il dovere di denunciare il fatto al Giudice di Gara, nei termini previsti dalla vigente Circolare Normativa e in ogni caso prima della pesatura. Eventuali ricorsi dovranno effettuarsi entro i tempi stabiliti dal presente regolamento scaduto tale termine la classifica diventerà automaticamente ufficiale.
26) Ogni partecipante all'atto dell'iscrizione alla gara è chiamato a firmare un modulo di presa visione e accettazione del regolamento e norme di condotta più un ulteriore modulo di dichiarazione volontaria che libera gli organizzatori della manifestazione da qualsiasi responsabilità in caso di incidenti prima o durante lo svolgimento delle prove.
27) La Direzione di Gara, la Società Organizzatrice, i Giudici di Gara, declinano ogni responsabilità in caso di incidenti o danni a persone e a cose prima durante e dopo la manifestazione.
28) La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione climatica.

Regolamento gara pesca da riva:

1) Il campo gara verrà diviso in settori da appositi nastri, in ogni settore troverete un giudice, disponibile a misurare le catture effettuate dai vari partecipanti che pescano in tale settore, assegnandovi il punto che vi aspetta in base ai cm, pertanto ogni concorrente che effettua una cattura che ritiene valida deve avvisare prontamente il giudice di settore più vicino per convalidare la cattura, comportamenti inadeguati saranno puniti severamente.
La misura minima per considerare valido il pescato e' fissata in 20 cm. Da 20 cm a 30 cm = 1 punto, superiore ai 30 cm = 2 punti. La misura viene effettuata adagiando il pesce orizzontalmente su una apposita stecca messa a disposizione dal giudice di settore il pesce deve avere la bocca chiusa e la coda aperta stesa in modo naturale.
2) La classifica viene basata esclusivamente sui punti del pescato.
3) Pertanto vince la gara chi all'atto del conteggio finale ha totalizzato il maggior punteggio.
4) In caso di parità verrà privilegiato il partecipante che ha effettuato più catture.
5) L'azione di pesca dovrà essere espletata esclusivamente dalla riva ed a piede asciutto.
6) Ai fini della classifica saranno convalidati tutti i pesci Predatori allamati per l'apparato boccale, presenti nel lago.
7) La manifestazione è all'insegna del Catch and Release o No-Kill pertanto il pescato dovrà essere mantenuto in vita sino che il pesce viene misurato e rilasciato nelle migliori condizioni possibili a vista del giudice di settore. A tale scopo viene consigliato l'uso di catene con moschettone "stringers" o nasse purche' adeguatamente spaziose.
8) E' consentito l'uso del guadino solo per salpare il pesce.
9) E' consentito l'uso di ESCHE ARTIFICIALI e NATURALI.
10) E' vietata la pesca a strappo, a mosca e la pesca con coda di topo.
11) I partecipanti potranno impiegare a loro piacimento canne da Spinning e Casting fermo restando che possono praticare la pesca con una canna per volta.
12) Non vi è limite alcuno al numero di canne che potranno essere mantenute aperte e pronte. Resta inteso che l'artificiale innescato su queste canne non deve in alcun caso toccare l'acqua. L'unica lenza a contatto con l'acqua deve essere quella della canna che si sta utilizzando.
13) E' vietata qualsiasi forma di pasturazione, è invece consentito l'uso di sostanze oleose e aromatiche "SCENT" applicate direttamente sull'esca.
14) E' vietato invadere lo specchio di pesca lanciando le proprie esche all'interno delle zone di pesca altrui.
15) E' vietata la cessione del pescato; è altresì vietato detenere pesci in vita prima della gara pena la squalifica dalla gara seduta stante.
16) E' obbligo di ogni partecipante prestare soccorso in caso di difficoltà o pericolo.
17) Il rientro dei partecipanti deve avvenire entro cinque minuti sull'orario stabilito, il ritardo sarà giustificato solo in caso di soccorso a persone o a mezzi e va comunicato agli organizzatori tramite chiamata telefonica. Dopo dieci minuti di ritardo il partecipante viene retrocesso all'ultimo posto.
18) I partecipanti che non pescheranno nessun pesce si classificano tutti a pari merito nella posizione subito dietro all'ultimo concorrente che ha espletato l'atto della pesatura.
19) Il concorrente che nota irregolarità da parte di altri partecipanti ha il dovere di denunciare il fatto al Giudice di settore, nei termini previsti dalla vigente Circolare Normativa e in ogni caso prima della misurazione del pescato. Eventuali ricorsi dovranno effettuarsi entro i tempi stabiliti dal presente regolamento scaduto tale termine la classifica diventerà automaticamente ufficiale.
20) La Direzione di Gara, la Società Organizzatrice, i Giudici di Settore, declinano ogni responsabilità in caso di incidenti o danni a persone e a cose prima durante e dopo la manifestazione.
21) La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione climatica.
22) La mancata osservanza del presente Regolamento, comporterà l'immediata squalifica dalla manifestazione senza nessun diritto al rimborso della quota versata per l'iscrizione.

Premi: Coppe per il 1° 2° e 3° Classificato, premi fino al 6° classificato.

Requisiti di partecipazione: è obbligatoria la licenza di pesca di tipo B in corso di validità, per i partecipanti con età superiore i 15 anni e la tessera associativa Enalpesca di € 12 con validità annuale da contrarre anche sul luogo prima dell'inizio della manifestazione.

Quota di partecipazione: la quota di partecipazione è stata fissata ad € 10 a partecipante per spese organizzative.

Per maggiori informazioni:
www.carpfishingn53.altervista.org - www.terranelmezzo.it
Davide Barbera delegato provinciale Enalpesca al 338 1843102 - 329 2329637
Giovanni Leonforte segretario provinciale Enalpesca al 333 8536942
Mario Pricacciante responsabile settore spinning al 338 3817352
Alessio Catalfo giudice di gara al 329 2329629

RICERCA
Cerca in SpinningOnLine
 

Il pescatore di tempo - di Michele Marziani
ARTICOLI PUBBLICATI
< novembre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
             
 Catalogati per mese:
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Ultimi articoli inseriti
Articoli più letti
SONDAGGIO
Il futuro della pesca sarà solo nelle riserve e cave a pagamento?

 Si
 No
© Alieutica testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Rimini n. 3/2005 - SPINNING ON LINE
© Copyright 2003 - 2017  Tutti i diritti riservati.